Bolzano Danza 2010

  • Un viaggio tra le firme della coreografia italiana più in vista nella scena internazionale. Bolzano Danza 2010 riscopre il MADE IN ITALY presentando dieci compagnie e quattordici spettacoli firmati per lo più da autori italiani che hanno nel tempo acquistato una significativa considerazione in campo internazionale. Coreografi free lance o a capo di compagnie d'autore italiane o estere, ma anche artisti attivi quasi esclusivamente all'estero ancora poco conosciuti in patria. Come Francesco Nappa, partenopeo dal passato glorioso al Nederlands Dans Theater, al Lyon Ballet e ai Ballets de Monte Carlo, che a Bolzano Danza si presenta in veste di coreografo per il brillante Ballet d'Europe di Jean Charles Gil. O come Marco Cantalupo che, lasciata l'Italia per la Svizzera dove ha fondato con Katerzyna Gdaniec la compagnia Linga, propone due lavori nati sui corpi duttili e prestanti dei ballerini del più prestigioso ensemble portoghese: la Companhia Nacional de Bailado.

    Ma nel carnet di Bolzano Danza 2010 ci sono anche Matteo Levaggi, traghettatore del Balletto Teatro di Torino nel Terzo Millennio, con due titoli che hanno riscosso successi a New York e Lione e con la prima assoluta Red; il pugliese Mauro de Candia con tre lavori nati per altrettanti ensemble europei di primordine quali lo Stuttgarter Ballett, il Royal Ballet of Flanders e lo Staatsballett Berlin; Massimo Gerardi e Emanuele Soavi, che hanno scelto come paese d'elezione per la loro attività la Germania, al festival con un lavoro sul tema delle barriere nato per le celebrazioni dei vent'anni dalla caduta del muro di Berlino.

    E ancora, i nostri artisti più in vista: Michele Abbondanza e Antonella Bertoni con una prima assoluta, Veronika Riz con l'ultima fatica Hens & Forks coprodotta da Bolzano Danza, Virgilio Sieni con gli "speciali" danzatori dell'Accademia sull'Arte del Gesto da lui fondata a Firenze, Mauro Bigonzetti con il trionfante Certe Notti a Pergine Valsugana ed Enzo Celli, coreografo che dalla tv al palcoscenico ha fatto della contaminazione stilistica e culturale la sua cifra, a Bolzano Danza con una novità nata dalla collaborazione con il Ramallah Contemporary Dance Festival.

    Tutti questi artisti, insieme ai travolgenti ritmi afro caraibici portati sul palco e per le strade di Bolzano da Chantal Loïal e Difè Kako , incroceranno le loro brillanti carriere al festival. Ma non è tutto. Bolzano Danza 2010 sperimenta a livello trasversale l'impostazione di una manifestazione ecologica" mirante a diversificati livelli di sostenibilità ambientale e sociale nell'ambito del progetto GOING GREEN che impegnerà la Fondazione Teatro Comunale e Auditorium su questa linea negli anni a venire e, per la prima volta, da ventisei anni a questa parte, collabora con Pergine Spettacolo Aperto, attivando un servizio di navetta gratuito per dare mobilità sostenibile ai pubblici delle due manifestazioni della regione.

    Non perdete l'occasione di danzare con noi!

     

    Manfred Schweigkofler
    Direttore Artistico di Bolzano Danza

 
OK

INFORMATIVA BREVE.

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti".
E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa.
Proseguendo la navigazione verrà accettata l'impostazione predefinita dei cookies